Siamo pronti ad accogliere un cagnolino in famiglia?

Siamo pronti ad accogliere un cagnolino in famiglia?

cuccioli-caneAdottare un cane e accoglierlo in famiglia è sempre un avvenimento gioioso, o almeno lo è nei primi tempi, poi la routine e i primi problemi possono fare sorgere qualche dubbio sulla scelta fatta.

Non vogliamo scoraggiarvi, anzi, ma visto che si trovano in rete un sacco di articoli sul perchè adottare un cane, vorremmo anche farvi vedere l’altro lato della medaglia, ovvero cosa comporta avere un cane, perchè è certamente vero che ci innonderà di affetto, ma se non siamo preparati alle necessità del nostro nuovo compagno potremmo ritrovarci scottati.

Alcuni buoni motivi per NON adottare un cane:

  • Sei un amante sfrenato dell’ordine e della pulizia?  In questo caso nessun animale fa per voi, per quanto gli animali siano puliti, pelo saliva e zampette fangose, in caso di pioggia, sono inevitabili, quindi se appartenete a questa categoria potrebbe essere meglio riflettere con attenzione prima di decidere di convivere con un cane.
  • Il cane si prende se tutti i membri della famiglia sono d’accordo. Se così non fosse si verrebbero a generare un’infinità di scontri, che alla fine pagherà il cane, e probabilmente per non avere più discussioni si finirà per “rispedirlo al mittente”.
  • Allergie: se siamo allergici, o qualche membro della nostra famiglia lo è, purtroppo non c’è niente da fare.
  • Vorrei un cucciolo per… (la nonna, la zia, mia sorella ecc…): mai prendere cani per altri, per quanto possano avere espresso il desiderio, se non hanno mai fatto questo passo, magari è perchè, fatti i loro conti, sono arrivati alla conclusione che non era cosa per loro.
  • Un cucciolo di cane per il mio cucciolo umano: il connubio cane-bambino può essere un’esperienza unica quanto disastrosa, i cani come i bambini non sanno mai quando è il momento di fermarsi, o meglio non lo sanno finchè non gli viene insegnato, quindi vanno educati, entrambi cane e bimbo, a una corretta relazione o uno dei due rischierà di farsi male.
  • Il cane non è un soprammobile: il cane necessita di essere portato fuori almeno tre volte al giorno, di cui almeno una di un’oretta per farlo “scaricare” delle energie in eccesso. Anche se avete un giardino è necessario portarlo a camminare e correre, se pensate che tutto questo sia troppo impegnativo forse questa convivenza non fa’ per voi.
  • “Ma il coccodrillo come fa’?”: proprio come tutti gli altri animali il cane ha il suo verso, abbaia, che vi piaccia o meno è il suo modo di comunicare, cani muti non ne esistono, o sono molto rari, quindi uomo avvisato…
  • Il cane è un essere vivente: e come tale ha bisogno di essere nutrito e curato qualora si ammali, quindi bisogna mettere in conto di poter spendere qualche euro in più anche per lui.
  • Prima o poi andrete in vacanza: questo è l’argomento più caldo di ogni estate, l’abbandono dei cani è un atto atroce, quindi sappiate che viaggiare con Fido, per quanto stia diventando sempre più agevole, è comunque più complicato che viaggiare senza (bisogna trovare hotel, spiagge ecc… disposte ad accettarlo), e qualora non possiate permettervi una pensione, o non abbiate nessuno che possa guardarvelo vi ritrovereste di fronte ad un grosso problema.

Questo elenco può spaventare, ma è giusto prendere coscienza della scelta di vita che state per fare, l’amore incondizionato che riceverete sarà immenso, ma qualche sacrificio è richiesto.

Euroitalia Pet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *