Cane e gatto: consigli per una buona convivenza

Cane e gatto: consigli per una buona convivenza

Quando in famiglia arriva un nuovo amico a quattro zampe, non è sempre facile far sì che si instauri da subito un buon rapporto con altri animali già presenti in casa. Questo riguarda prevalentemente la relazione fra cane e gatto, considerati da sempre grandi nemici. Ma i due possono imparare a convivere e diventare complici, mettendo da parte gelosie ed evidenti differenze.
Tutto è più semplice se i due vivono insieme fin da cuccioli, perché imparano a conoscersi da subito e instaurano con più facilità un buon rapporto di amicizia e protezione.

Ma quando uno dei due irrompe nella vita dell’altro, è necessario armarsi di pazienza e imparare a rispettare i tempi di entrambi prima di poter sperare di giungere a una pacifica e amorevole convivenza.

Come agevolare la convivenza?

  • Tenere separate le ciotole.
    Oltre a essere utile per evitare rispettive gelosie, separare le ciotole è importante anche per prevenire intossicazioni. Mentre il cibo per cani non risulta nocivo per i gatti, il cibo per gatti fa male ai cani (nonostante ne siano molto golosi).
  • Offrire al gatto un luogo sicuro tutto suo.
    Se è una posizione sopraelevata, ancora meglio. I gatti amano osservare le cose dall’alto e, soprattutto, hanno bisogno di momenti di pace e relax senza amici scodinzolanti che ricercano attenzioni in giro.
  • Evitare incontri a sorpresa.
    I primi tempi, è importante non cogliere mai di sorpresa l’amico a quattro zampe già membro della famiglia. Ogni incontro tra i due deve essere sorvegliato e mediato, al fine di evitare scontri o incontri poco piacevoli. È soprattutto il gatto adulto a mostrarsi più ostile nei confronti di un cucciolo di cane, quindi è meglio non lasciarli da soli per non rischiare graffi o attacchi. Il cane è invece un animale sociale ed è molto più probabile che accetti il nuovo arrivato con più facilità. In ogni caso, è bene che si abituino in modo graduale alla reciproca presenza.
  • Non lasciarli soli in casa.
    Fino a quando non saranno completamente abituati l’uno all’altro, è sconsigliato lasciarli da soli in casa. Nel caso in cui fosse necessario, è meglio tenerli in stanze separate. Le stanze possono poi essere alternate per abituare ognuno all’odore dell’altro.

Al contrario di ciò che i cartoni animati ci mostrano da sempre con gag esilaranti, la convivenza fra cane e gatto non è troppo difficile. Una volta che hanno imparato a conoscersi, possono diventare grandi amici e arrivare a dormire o giocare insieme, offrendosi reciprocamente affetto e protezione. L’importante è non affrettare troppo i tempi.

Euroitalia Pet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *